Luigi Capotorti, violinista di talento e compositore di spicco nel panorama musicale napoletano nella prima metà dell’800, riscoperto con gli inediti.

LUIGI GIUSEPPE CAPOTORTI
(1767 – 1842)
Coro polifonico “L. Capotorti”
diretto dal M° Nicola Petruzzella
note di Annamaria Bonsante
Digressione Music, 2020
In occasione dell’anniversario della nascita di Luigi Giuseppe Capotorti,  l’Associazione omonima ha ideato, progettato e realizzato un percorso di studi e di riscoperta che desse il giusto valore alla figura e all’opera del compositore molfettese. Sicuramente una sfida contro l’oblio del tempo e insieme un atto dovuto di conoscenza rivolto alle nuove generazioni perché ne abbiano memoria. Il disco e la pubblicazione in edizione critica, sono il frutto di questa ricerca. Il Maestro Luigi Capotorti fu violinista di talento e compositore di spicco nel panorama musicale napoletano. Ebbe successo e fama nella prima metà dell’Ottocento e insieme ai tanti musicisti pugliesi che studiavano e operavano a Napoli fu parte di quell’ “attivismo mercantile”, che caratterizzò, come ha scritto il critico Moliterni, il dinamismo musicale di quel tempo. Le sue opere, eseguite e salutate con grande interesse dal pubblico dell’epoca e riconosciute dalla critica del tempo, meritano ancora oggi una grande attenzione da parte di tutti.
L’incontro con l’etichetta pugliese Digressione Music che da anni s’impegna nel recupero, valorizzazione e pubblicazione di repertori inediti, ha reso possibile l’incisione di questo repertorio.Il programma di questo disco si sofferma su alcune sue pagine sacre e strumentali, eseguite in versione originale con edizioni d’uso filologiche e non attraverso arrangiamenti o trascrizioni.
Le fonti scelte sono rare, alcune poco note, alcune autografe, tutte custodite in Italia: la “Nuova Messa per solennità festiva” dell’Archivio Storico Diocesano di Molfetta; l’arietta “Innocente Verginella” appartenente al Fondo delle Benedettine di San Severo; “L’Augurio del Santo Natale” e la “Sinfonia scritta a piena orchestra e ridotta per P.F.” provenienti dalla Biblioteca di San Pietro a Majella; il “Divertimento grazioso” custodito a Milano nel Fondo Noseda del Conservatorio.
Un lavoro rigoroso ed un’esecuzione coerente che fanno di questo disco un ulteriore prezioso tassella nella composizione del tessuto musicale Pugliese storicamente passato ma che continua ad animare la feconda e ricca attività musicale meridionale.LUIGI GIUSEPPE CAPOTORTI
(1767 – 1842)
Coro polifonico “L. Capotorti
Barbara Massaro Soprano
Antonella Colaianni Mezzosoprano
Francesca Faleo Violino
Vito della Valle di Pompei Pianoforte
Nicola Petruzzella Direzione
note di Annamaria Bonsante
Digressione Music, 2020   Nuova Messa per Solennità Festiva

1.  Kyrie
2.  Gloria in excelsis
3.  Domine Deus
4.  Qui tollis
5.  Qui sedes
6.  Cum Sancto Spiritu
7.  Divertimento grazioso
8.  L’augurio del Santo Natale
9.  Sinfonia
10. Innocente verginella

Questa voce è stata pubblicata in Musica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.