“PREMIO RIGOLETTO 2015” Al Soprano Desirée Rancatore

“PREMIO RIGOLETTO 2015” al soprano Desirée Rancatore

Articolo di Salvatore Margarone.

Si è svolta lo scorso 26 Settembre alle ore 21, al Teatro Bibbiena di Mantova, la serata di premiazione dedicata al soprano palermitano Desirée Rancatore, che ha ricevuto il “Premio Rigoletto 2015” con la seguente motivazione: “A Desirée Rancatore, per il grande talento e la professionalità dimostrati in 20 anni di splendida carriera e per aver contribuito a mantenere alto il prestigio della musica italiana nel mondo”

Il premio ricevuto dalla Sig.ra Rancatore, che l’ha vista protagonista nel Galà Lirico che ha fatto da cornice alla serata, le viene conferito dall’Associazione MantuaLirica, presieduta da Erika Mega, che ha organizzato la manifestazione in suo onore e che le ha affiancato anche altri artisti dalle inconfutabili doti nei ruoli operistici verdiani. La serata è stata allietata con Arie famose dalle opere di Verdi. Ha fatto cornice un folto pubblico intervenuto che ha esaurito tutti i posti del settecentesco Teatro Bibbiena.

L’evento, presentato con grande maestria e simpatia da uno splendido Riccardo Maria Braglia, Direttore Artistico di MantuaLirica, ha visto anche tra gli ospiti l’erede del grande compositore Giuseppe Verdi, la Sig.ra Gaia Verdi per la consegna dei premi, e Paolo Borgognone, altro ospite premiato per Critica Musicale.

Paolo Borgognone e Gaia Verdi

Il soprano Desirée Rancatore

Desirèe Rancatore, il cui debutto risale al lontano 1996, è un soprano di coloratura particolare che regala continuamente al suo pubblico immense emozioni per le sue doti vocali e interpretative. Ad oggi, Rancatore, che viene premiata per la brillante carriera, è protagonista nei cartelloni dei teatri più famosi non solo Europei, ma di tutto il mondo, regalando continuamente al suo pubblico immense emozioni per le sue doti vocali e di attrice, che mescola con estrema maestria e semplicità.

Le sue qualità vocali, scoperte da piccola dalla madre Maria Argento che l’ha instradata al canto, la porteranno presto a Roma per proseguire lo studio con Margaret Backer Genovesi, con la quale  comincia un percorso fruttuoso, iniziato con il debutto austriaco, nel 1996, al Festival di Salisburgo; in quella occasione ricoprì il ruolo di Barbarina ne “Le Nozze di Figaro” di Mozart.

Da qui la sua lunga e brillante carriera, corroborata da intelligenza artistica e professionalità, sempre coronata, anche tutt’oggi, da trionfi plateali e da plausi anche da parte delle testate giornalistiche specializzate che la definiscono il “soprano più popolare di oggi”.

In questa serata mantovana, la Sig.ra Rancatore ha omaggiato il pubblico presente esibendo le sue meravigliose doti vocali in due arie verdiane: È strano…è strano…”, da La Traviata,  e “Ave Maria” da Otello, per finire con un bis del Brindisi, di Traviata, con il tenore Roberto Costi.

Rancatore, tra l’altro riconosciuta dalle testate giornalistiche come la più perfetta interprete di Gilda, in Rigoletto, per la capacità di far convivere voce e recitazione, è apparsa molto emozionata per il Premio appena ricevuto dall’Associazione organizzatrice, al suo pubblico.

Desirée Rancatore riceve il premio da Gaia Verdi

Il prossimo 4 Ottobre, a Correggio, il soprano riceverà il Premio Pavarotti d’Oro 2015, altro prestigiosissimo riconoscimento alla sua carriera. I suoi prossimi impegni, a breve scadenza, la vedranno in Giappone con diverse recite de La Traviata di G. Verdi.

Nota di merito è sicuramente la semplicità di questa donna rimasta umile, cosa purtroppo rara in questo ambiente; ciò è un pregio che le fa onore e che fa onore a tutti gli Italiani.

 

Gaia Verdi, Erika Mega, Desirée Rancatore, Riccardo M. Braglia, Paolo Borgognone

Concludiamo ringraziando gli ospiti che hanno partecipato al Galà Lirico: Li Siqi – Mezzosoprano, Roberto Costi -Tenore, Erika Mega – Soprano, il pianista Saverio Martinelli, che con le loro performance hanno arricchito la serata; gli sponsor che hanno sostenuto l’evento, Fondazione Mantova per lo Spettacolo, Comune di Mantova, Provincia di Mantova, La Corte dei Gonzaga, L’Ordine dei Medici  di Mantova, senza dei quali la serata non avrebbe potuto avere la prestigiosa organizzazione.

il Teatro Bibbiena di Mantova

il Teatro Bibbiena di Mantova

I migliori auguri di una lunga e brillante carriera a questo soprano siciliano, che possa continuare a regalare ancora tantissime emozioni al pubblico di tutto il mondo.

PHOTO BY SALVATORE MARGARONE

Questa voce è stata pubblicata in Articoli. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.